Maglia Mania Branà - di Nunzia Branà

Maglia Basic

Nozioni di base e suggerimenti per la realizzazione di capi in lana con i consigli degli esperti.

 Clicca per imparare


 

Maglia Basic - Lezione 2

AVVIO DELLE MAGLIE

L’operazione di avvio delle maglie è fondamentale per la buona riuscita del lavoro che si intende eseguire. Esistono vari tipi di avvio delle maglie, più o meno complessi: la scelta dell’uno o dell’altro dipende non solo dalle preferenze personali ma anche dalle diverse esigenze e dal genere di capi che si vuole confezionare. E’ comunque importante, qualunque sia il tipo di avvio prescelto, che le maglie siano montate sul ferro in modo abbastanza morbido: non si deve infatti dimenticare che queste maglie costituiscono gli orli delle varie parti di un capo, che devono quindi risultare piuttosto elastici. Non si deve, naturalmente, eccedere nel senso opposto: se le maglie fossero avviate troppo “lente” si produn-ebbe uno sgradevole effetto di slabbratura. Anche il materiale di cui iferri sono costituiti ha lo sua importanza. Rispetto aiferri in plastica e in legno, iferri in metallo lasciano scorrere meglio il filato, quindi, se si ha già la tendenza a lavorare con “mano stretta”, tenendo cioè il filo piuttosto teso, è preferibile scegliere quelli in metallo.
 Le maglie possono essere avviate con un solo ferro o con due ferri; qui di seguito verranno indicati i metodi più comuni.

Il nodo di avvio
E’ l’inizio delta maggior parte dei sistemi di avvio delle maglie. Formare un anello con il filo, poi, con il ferro, fare passare la parte più corta del filo (quella di inizio del gomitolo) attraverso l’anello. Tirare verso il basso prima la parte più lunga del filo poi quella più corta, stringendo l’anello intorno al ferro.

3 4

Avvio ad asola semplice
Questo metodo permette di avviare le maglie in modo molto facile ma poco resistente. E’ consigliabile quando si prevede di riprendere le maglie di avvio o di completare il lavoro con un bordo.
“Dopo aver fatto un nodo scorsoio sul ferro destro, sollevare il filo, da dietro verso davanti, con il pollice sinistro. Infilare il ferro destro nell’anello così ottenuto togliere il pollice e stringendo l'anello intorno al ferro. Ripetere da*.

4 1

Avvio ad asola con un ferro
Questo metodo è abbastanza elastico e resistente e si adatta a ogni tipo di filato.

4 2

Tenere sulla sinistra un filo di inizio pari a circa tre volte la larghezza che si prevede per il lavoro e sulla destra per il gomitolo. Passare il filo, tenuto dalle ultime tre dita, dal basso verso l’alto intorno al pollice e all’indice della mano sinistra, poi ruotare la mano in modo che il filo, tenuto teso tra pollice e indice incroci il filo del gomitolo, formando un anello.

4 3

Introdurre il ferro destro nell’anello, dal basso verso l’alto.

4 4

Abbassare l’indice della mano sinistra, con l’anello, e con la mano destra gettare il filo del gomitolo sopra al ferro, da sinistra verso destra.

4 5


Con l’indice della mano sinistra far passare l’anello davanti alla punta del ferro e al filo.

4 6

Lasciar cadere l’anello dal dito e tirare i due capi del filo verso il basso, in modo da ottenere la prima maglia. Procedendo allo stesso modo per tutte le maglie successive.

 

Avvio delle maglie con due ferri alla francese
Il montaggio delle maglie con due ferri si rivela molto pratico quando, dovendo avviare un numero di maglie molto alto, risulta difficile calcolare la lunghezza del filo.

4 7


Formare un nodo scorsoio sul ferro (costituirà la prima maglia) e tenerlo sotto l’ascella sinistra. Introdurre il ferro destro nell’anello e gettare il filo sul ferro, da sinistra verso destra.

4 8

Estrarre il filo attraverso l’anello, che non deve cadere dal ferro sinistro.

5 1

Mettere la maglia così ottenuta sul ferro sinistro, accanto all’anello, e tirare leggermente il filo per fissare [a maglia sul ferro. Ripetere questi movimenti per ottenere ognuna delle maglie successive. Formando il nodo scorsoio d’inizio, è consigliabile Lasciare almeno 15 centimetri di filo libero. In questo modo sarà più semplice, quando si dovrà confezionare il capo, fissare il filo d’avvio, nascondendolo nelLa cucitura. Avviando le maglie con questo metodo, occorre fare molta attenzione alla tensione del filo: se verrà tenuto troppo teso, infatti, il bordo rischierà di spezzarsi, se al contrario verrà tenuto troppo lento si slabbrerà. Per evitare in parte questo inconveniente, si può avviare il lavoro con ferri di mezzo numero superiori o inferiori a quelli con cui si proseguirà per il resto del bordo.

 

Avvio delle maglie con due ferri  all’inglese

Questo metodo di avvio, è utile quando i deve avviare un numero di maglie piuttosto alto. A differenza dell’avvio alta francese, tende ad essere più resistente e rigido; è quindi consigliabile lavorare tenendo il filo più lento. Al termine del ferro, lavorare l’ultima maglia ritorta.

5 2

Lavorare le prime due maglie come nell’avvio con due ferri alla francese.

5 3


Introdurre il ferro destro tra le due maglie e gettare il filo sul ferro, da sinistra verso destra.

5 4


Estrarre il filo attraverso le due maglie, formando la terza maglia. Mettere la maglia così ottenuta sul ferro sinistro, accanto alle prime due, e tirare leggermente il filo per fissare la maglia sul ferro. Ripetere questi movimenti per ottenere ognuna delle maglie successive.

 

 

 

Invia un messaggio agli amici

JoomFreak Cause Open Source Rocks